L’attenzione per la propria immagine è molto importante in alcuni ambienti, come il mondo del glamour e delle celebrità. Un’attenzione particolare è rivolta al colore dei capelli, tra tutte le sfumature di castano quella più in voga e ricercata è quella castano tabacco. Questo colore sofisticato e caldo ha conquistato il cuore di molti vip. Di seguito ne analizzeremo le caratteristiche.

L’origine del castano tabacco

Il castano tabacco deve il suo nome all’omonima pianta da cui viene estratto il tabacco. Questa tonalità è caratterizzata da una base calda e ricca, con riflessi caramello e cioccolato che conferiscono profondità e dimensione ai capelli. È un colore versatile che si adatta a una vasta gamma di tonalità della pelle, rendendolo una scelta popolare tra molte celebrità.

Il castano tabacco: il colore preferito dai VIP

Molte celebrità da Angelina Jolie a Jennifer Lopez hanno adottato questa tinta come colore d’elezione.  Il suo colore elegante e sofisticato rende chi lo porta indimenticabile. Conferisce calore illuminando gli occhi garantendo un risultato perfetto sia per i flash delle macchine fotografiche che per i riflettori del palcoscenico.

Come ottenere una tinta castano tabacco perfetta

Vedremo di seguito quali sono i passaggi necessari per ottenere una tinta castano tabacco affascinante e di successo:

  • consultare un professionista: il primo passo per una tinta ben riuscita è consultare un esperto del settore perché consigli quale nuance ci dona maggiormente, tenendo conto del tipo di capello e del colorito della pelle;
  • preparazione pre-tinta: prima di procedere con l’applicazione della tinta è importante preparare i capelli, ad esempio applicando una leggera decolorazione per un risultato omogeneo e naturale su tutta la chioma;
  • applicazione del colore: una volta preparati i capelli, il parrucchiere procederà con la stesura della tinta castano tabacco con precisione e attenzione. Per ottenere un risultato d’effetto potrebbe essere possibile l’applicazione di più tonalità;
  • manutenzione del colore: dopo aver ottenuto il risultato desiderato, si consiglia di utilizzare prodotti per mantenere il capello in salute, come shampoo e balsamo per capelli trattati o ancora: sieri, maschere e oli per un risultato duraturo. Oltre a queste piccole attenzioni, è bene programmare eventuali appuntamenti dal proprio parrucchiere per ritoccare la tinta e nascondere la ricrescita dei capelli;
  • evitare l’esposizione prolungata al sole e agli agenti atmosferici: i capelli trattati hanno bisogno di un’attenzione mirata e una cura specifica per evitare di subire danni e quindi perdere vigore e lucentezza. A questo scopo è bene non sostare troppo a lungo sotto i raggi solari, ed in ogni caso, utilizzare prodotti che proteggano il capello dai raggi UV.

Seguendo lo stesso ragionamento si consiglia di prestare attenzione all’uso prolungato di attrezzature termiche come piastre, asciugacapelli e arricciacapelli. Per ovviare a queste problematiche esistono in commercio prodotti pensati per proteggere i capelli dagli sbalzi termici come Heat Protector Spray 150 ml MAXYSTYLE o Top 10 Anticrespo Ristrutturante Postsole per un’azione riparatoria.

Il segreto per una tintura castano tabacco di successo

Come già accennato in precedenza la prima cosa da fare, è rivolgersi al proprio professionista di fiducia che, miscelando le diverse tonalità, riuscirà ad ottenere la tinta perfetta tenendo conto del tipo di capello e del colore della carnagione. L’obiettivo finale è ottenere un colore naturale e luminoso.

Un metodo infallibile per un buon risultato è utilizzare la tecnica del balayage o dell’ombrè: entrambe realizzate a mano libera. Si tratta di dare movimento alla capigliatura colorando alcune ciocche, si crea così un gioco di ombre e colori più chiari che dona vita e una luminosità naturale ai capelli, illuminando il viso.

Per ottenere un effetto finale brillante è necessario affidarsi a prodotti di qualità e ad una mano esperta che abbia la conoscenza e l’esperienza per miscelare i colori ed ottenere la sfumatura più adeguata.

Fonte foto: Tim Foster su Unsplash

Comments are closed.