Le fiale per capelli sono ormai un prodotto molto conosciuto, ve ne sono diversi tipi, contenenti ingredienti diversi a seconda delle circostanze da affrontare, che siano per rivitalizzare, rinforzare o contrastare la caduta dei capelli.

Nel seguente articolo esploreremo il mondo delle fiale per capelli, scoprendone i benefici e capendo quando e come utilizzarle.

Fiale capelli: cosa sono?

Le fiale per capelli sono dei prodotti cosmetici che hanno comunemente come obiettivo quello di stimolare la fase di crescita del capello, stimolando l’attività dei follicoli e rinforzando le fibre dei capelli.

Spesso contengono sostanze come minerali, vitamine e nutrimenti essenziali per la fisiologia del capello e per affrontare problematiche legate alla salute della capigliatura: dalla caduta al danneggiamento causato da sostanze chimiche.

Fiale capelli: quali sono i benefici?

Le fiale per capelli offrono una grande varietà di benefici svolgendo una duplice azione: idratano la cute proteggendo la pelle in profondità e stimolando il rafforzamento delle radici.

Oltre a svolgere un ruolo anticaduta e rinvigorente nei confronti dei capelli, donano alla capigliatura un aspetto forte, sano e vigoroso.

In altri casi migliorano la lucentezza, combattono la secchezza e le doppie punte.

Fiale per capelli: ingredienti più utilizzati

Per capire appieno il potenziale delle fiale per capelli vedremo di seguito quali possono essere gli ingredienti più utilizzati e le loro caratteristiche:

  1. Arginina: stimola l’assorbimento dei nutrienti.
  2. Caffeina: aiuta la circolazione all’interno dei capillari.
  3. Vitamina B: rinforza e protegge il capello.
  4. Zenzero in radice: stimola la crescita dei capelli, attraverso il rafforzamento della piccola circolazione per migliorare la salute del cuoio capelluto.
  5. Olio di macadamia: rigenera in profondità le cellule, dando morbidezza e luminosità alla chioma, come HYDRATING TREATMENT LOTION 7ml x 12 un trattamento ideale per capelli secchi e opachi.

Fiale per capelli: quando utilizzarle?

Le fiale per capelli andrebbero utilizzate con una corretta tempistica per ottimizzarne i benefici.

Se ne consiglia l’uso in periodi come il cambio stagione o dopo trattamenti particolarmente aggressivi.

L’applicazione potrebbe andare da una o due volte a settimana fino a tutti i giorni, a seconda del tipo di intervento che si decide.

Fiale per capelli: come applicarle?

Un’applicazione corretta è importante per ottenere i migliori benefici che le fiale possono dare. Si consiglia di seguire attentamente le istruzioni scritte sulla confezione o sul prodotto stesso.

Di solito la fiala, dopo l’apertura, viene versata direttamente sulla cute e massaggiata alcuni minuti sui capelli asciutti o leggermente umidi. Il massaggio circolare aiuta l’assorbimento delle sostanze contenute nella fiala.

Per ottenere un buon risultato si consiglia di utilizzare le fiale per un periodo non inferiore ai tre mesi in modalità intensiva, e successivamente attuare un trattamento di mantenimento, fino ad arrivare a due applicazioni settimanali.

Fiale per capelli: prodotti naturali o chimici?

A questo punto ci si trova sempre davanti al seguente dilemma: naturale o meno? Sicuramente i prodotti naturali hanno una composizione data da ingredienti che derivano dall’ambiente vegetale, mentre la versione meno naturale probabilmente conterrà ingredienti che più facilmente apparterranno alla sfera chimica artificiale.

Per fare una scelta consapevole bisognerà scegliere il prodotto che più si addice alle esigenze del capello e di conseguenza scegliere le fiale appropriate in base agli ingredienti contenuti, leggendo bene le indicazioni sulla scatola e ancor prima, per non cadere in errore, ad uno specialista del settore.

Consigli per una cura ottimale dei capelli

Per riuscire ad avere capelli sani e belli ecco qualche semplice consiglio:

  1. Capire che tipo di problema hanno i capelli: in alcuni casi i nostri capelli soffrono a causa di diversi fattori come lo stress, gli squilibri ormonali, carenze nutrizionali o problemi di pelle. Individuare la causa del problema permette di agire in modo specifico sul problema.
  2. Individuare i giusti prodotti: a seconda del tipo di capello sarà utile scegliere prodotti specifici. Ad esempio se si tende ad avere capelli secchi e spenti si potrà utilizzare una MASCHERA ALL’UOVO RISTRUTTURANTE NUTRIENTE 350ml o ancora un KIT TRATTAMENTO RISTRUTTURANTE E NUTRIENTE CON PROTEINE E SALI DELL’UOVO.
  3. Evitare trattamenti aggressivi: decolorazioni, tinte e l’uso di strumenti termici come le piastre e gli asciugacapelli rischiano di rovinare e indebolire la struttura del capello. L’uso di prodotti naturali o meno chimici è consigliato per mantenere la propria chioma in salute. Si possono anche utilizzare prodotti che proteggano il capello come WARM WALL OIL LUCIDANTE LISCIANTE PRE-PIASTRA che fornisce un’ottima protezione pre-stress da calore.
  4. Asciugare i capelli con delicatezza: tamponare con attenzione i capelli cercando di non strofinarli in maniera troppo aggressiva e lasciarli all’aria il più possibile.
  5. Proteggere i capelli dagli agenti esterni: l’uso di cappelli o bandane aiuta a far sì che i capelli non subiscano stress causati da sole, vento e salsedine.
  6. Scegliere prodotti naturali: i diversi oli in commercio sono di origine naturale e aiutano il capello a ritrovare la propria forma ottimale attraverso facili applicazioni. Tra questi abbiamo l’ARGAN SERUM IDRATANTE CAPELLI SECCHI, CRESPI E TRATTATI 100ml oppure REVITALIZZATORE OLIO D’ARGAN.
  7. Tagliare spesso le punte: un taglio ogni 3 o 4 mesi è l’ideale per evitare la formazione di doppie punte ed avere capelli sani.

Fonte foto: Nikolai Ulltang su Pexels – La foto non rappresenta persone legate all’argomento di questo articolo (modello/a in posa)

Comments are closed.