La polverina per capelli è un prodotto innovativo che negli ultimi anni ha guadagnato posti rispetto agli altri articoli per la cura dei capelli. È importante usarla con moderazione, seguendo attentamente le istruzioni per una miglior risultato, evitando problemi di accumulo. Con la giusta attenzione la polverina per capelli può diventare un prezioso aiuto di benessere nella propria beauty-routine. Di seguito vedremo cos’è e a cosa serve, analizzandone i pro e i contro.

Polverina per capelli: cos’è?

La polverina per capelli è un prodotto relativamente nuovo nel mondo dell’haircare, si tratta essenzialmente di una polvere composta da ingredienti naturali, come l’amido di mais, la farina di riso o l’argilla. Viene applicata direttamente sul cuoio capelluto o sulle radici. La sua consistenza la rende diversa da tutti gli altri prodotti di bellezza per capelli.

Polverina per capelli: quando usarla?

La polverina per capelli può essere utilizzata in diverse situazioni, vediamo quali:

  • assorbire il sebo in eccesso: la polverina può essere utilizzata per assorbire le sostanze a base lipidica (sebo) che si trovano a contatto con il cuoio capelluto, così da tenere la pelle più fresca e più pulita e utilizzare meno spesso i detergenti per capelli;
  • aumentare il volume: applicando la polverina sul cuoio capelluto, alla radice dei capelli, è possibile aumentare il volume dei capelli, donando loro più corpo e consistenza;
  • creare texture: la polverina può essere utilizzata per creare texture nei capelli, rendendoli più facili da modellare e mantenendo lo styling per più tempo;
  • coprire la ricrescita: la polverina può essere utilizzata come coprente, nascondendo alla vista la crescita dei capelli grigi o bianchi, alla base del capello;
  • diminuire l’umidità: quando si presentano periodi di forte umidità, la polverina per capelli è un utile alleato per diminuirne gli effetti sui capelli, limitando l’effetto crespo;
  • coprire il diradamento dei capelli: esistono diversi prodotti in commercio per coprire le zone lasciate più visibili dal diradamento dei capelli. Seguire attentamente le istruzione per coprire in modo omogeneo le parti interessate.

Polverina per capelli: tutti i pro

  • Naturale: molte polverine sono costituite completamente da ingredienti naturali a base di estratti vegetali, sono quindi la scelta migliore, per capelli e cuoio capelluto, rispetto a prodotti con formulazione chimica.
  • Facile da utilizzare: la polverina per capelli è un prodotto caratterizzato da una particolare facilità di applicazione. La si distribuisce, si pettina e il gioco è fatto.
  • Versatile: la polverina per capelli può essere utilizzata in diversi modi, offrendo numerosi benefici attraverso l’utilizzo di un unico prodotto.
  • Portatile: la polverina per capelli è un prodotto di bellezza poco ingombrante e quindi facilmente trasportabile. La si trova confezionata in piccoli e compatti contenitori.

Polverina per capelli: tutti i contro

  • Eventuale accumulo: l’eccessiva quantità di polverina per capelli può portare a fastidi come pruriti e irritazioni.
  • Effetto polveroso: la polverina per capelli, essendo una polvere, può generare fastidi dati dalla sua costituzione, lasciando una sensazione polverosa, in particolar modo se non ben distribuita.
  • Difficile rimozione: se usata soprattutto in quantità eccessiva, la rimozione può essere un poco difficoltosa. Questo richiederà probabilmente più lavaggi.
  • Possibili allergie: anche se si tratta di una possibilità remota, data la consistenza polverosa esiste la possibilità di irritazioni che poi possono evolvere in reazioni allergiche.

Fonte foto: Gabriela su Unsplash

Comments are closed.